salta la barra Comune di Carmignano  Informazioni turistiche  Etruschi  Museo Archeologico "Francesco Nicosia"

Carmignano nel cuore della Toscana
Sposarsi a Carmignano
Etruschi

Museo Archeologico "Francesco Nicosia"

Museo Archeologico

Il Museo di Artimino – istituito nel 1982 e aperto nel 1983 nei sotterranei della Villa Medicea «La Ferdinanda» grazie alla sinergia fra il Comune di Carmignano e la Soprintendenza per i Beni Archeologici della Toscana, dopo successivi ampliamenti è stato definitivamente spostato nelle ex-tinaie della fattoria di Artimino, un antico edificio sito lungo le mura del borgo, di fronte alla Villa Medicea La Ferdinanda.

Il nuovo Museo - inaugurato il 26 marzo 2011 ed intitolato a Francesco Nicosia, «padre» dell’archeologia carmignanese - è immerso in un ambiente naturalistico e paesaggistico tra i più belli della regione e costituisce l’ideale punto di partenza per la visita al parco archeologico di Carmignano. Il Museo si propone di illustrare la storia antica del territorio artiminese attraverso i dati archeologici che circa mezzo secolo di ininterrotte ricerche hanno prodotto. Tali ricerche, condotte principalmente dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici, hanno dimostrato che fin dal periodo “orientalizzante” della civiltà etrusca (VII sec. a.C.) nel medio Valdarno si afferma il centro di Artimino, il cui straordinario sviluppo economico e culturale appare imputabile alla disponibilità di terre fertili, ma soprattutto alla collocazione geografica strategica, in corrispondenza della confluenza dell’Ombrone Pistoiese e del Bisenzio in Arno, a controllo di percorsi commerciali che collegavano l’Etruria propria con l’Etruria padana e con le altre regioni poste a Nord e a Est dei rilievi appenninici.

L’esposizione museale - organizzata secondo un criterio topografico e cronologico- è distribuita su due piani: il piano superiore è dedicato al popolamento del territorio e delle aree di culto – ‘il mondo dei vivi’ – e presenta i reperti provenienti dal sito fortificato di Pietramarina e dalle diverse aree insediative di Artimino le e le testimonianze degli edifici di culto. Il piano inferiore è riservato alle necropoli, dunque ‘al mondo dei morti’, con corredi funerari di altissimo pregio provenienti dalle sepolture della necropoli di Artimino Prato Rosello - ricostruita anche la tomba di un giovane che è possibile qualificare come Guerriero, visto il corredo che l’accompagnava, con armi da offesa e paracuore - dalle tombe di Grumolo, Grumaggio e dalla necropoli di Comeana, con i Tumuli dei Boschetti e di Montefortini.

Presso il Museo Archeologico vengono organizzati laboratori per bambini e famiglie, percorsi didattici per le scuole e visite gratuite.

Per essere sempre informati basta iscriversi alla newsletter del parco archeologico.

Visita Virtuale
Parco Archeologico di Carmignano: sito ufficiale

A chi rivolgersi

 Museo Archeologico Artimino "Francesco Nicosia"

Sede
Piazza San Carlo, 3 (Artimino) - 59015 Carmignano (Po)

Telefono
055 8718124
333 9418333 (per prenotazioni visite e attività)

Orario
1 marzo - 31 ottobre
Lunedì - Martedì - Giovedì - Venerdì
ore 9.30 -13.30

Sabato - Domenica e festivi
ore 9.30 - 13.30 / 15.00 - 18.00
Chiuso il Mercoledì

1 novembre – 28 febbraio
Sabato, domenica e festivi
ore 9.30 - 13.30 / 14.00 - 16.00
Dal Lunedì al Venerdì aperto su prenotazione.

Il Museo sarà chiuso nei giorni festivi:
1 gennaio, domenica di Pasqua, 1 Maggio, 1 novembre, 15 agosto, 25 e 26 dicembre, 31 dicembre (se cade di domenica).

Sito web http://www.parcoarcheologicocarmignano.it

E-mail parcoarcheologico@comune.carmignano.po.it






Data ultimo aggiornamento: 01.02.2016
 indietro  inizio testo
Comune di Carmignano - telefono 055 875011